fbpx

Cioccolato: come preparare i cioccolatini in casa

cioccolato

Cioccolato: come preparare i cioccolatini in casa

Non c’è mai un momento sbagliato per mangiare il cioccolato. Dopo cena, a metà giornata per un momento di dolcezza, la mattina mentre si va al lavoro: ogni momento è buono per un po’ di dolce marrone. In commercio, inoltre, ce ne sono tantissimi gusti e tipologie, da quello al latte all’extra fondente, dal bianco fino al moderno cioccolato rosa.

Quando scatta la voglia, però, non ci accontentiamo solo di tavolette di cioccolata ma di eleganti e gustosi cioccolatini. Non serve essere dei professionisti maestri cioccolatieri per produrre in casa propria dei semplici cioccolatini.

Cioccolatini fatti in casa: preparazione e ingredienti

Partiamo elencando l’attrezzatura necessaria per preparare i cioccolatini. Anzitutto, serve del cioccolato di buona qualità e, se i gusti lo consentono, si consiglia di optare per tavolette fondenti al 50% di cacao. Se invece volete optare per il cioccolato al latte, sempre molto amato dai bambini, dovrete prestare maggior attenzione quando lo andrete a fondere, poiché è più sensibile al calore rispetto alle altre tipologie.

Altri elementi essenziali sono i pentolini e le ciotole che andremo a usare per fondere il cioccolato a bagnomaria, un termometro per alimenti (per tenere sotto controllo la temperatura del cioccolato), una spatola e dei pirottini o stampi in silicone.

Questi sono gli elementi base. Ovviamente potete sbizzarrire la vostra fantasia e aggiungere al preparato altri ingredienti come le nocciole, la granella, le mandorle, frutti rossi e tanto altro: questo, però, spetta a voi deciderlo.

Preparazione cioccolatini: tutti gli step

Sciogliere il cioccolato

Il primo passo consiste nel far sciogliere il cioccolato. Per prima cosa tagliate a pezzi grossolani la tavoletta e mettete il tutto in una pentola (o una ciotola) e posizionatela a sua volta all’interno di un’altra pentola più grande piena di acqua. Con fiamma bassa, possiamo iniziare a sciogliere il tutto, mescolando con una spatola. Piccola avvertenza: mentre mescolate il cioccolato, non fatelo mai venire a contatto con l’acqua o sarà molto più difficile da lavorare!

cioccolato

Dovrete tenere il termometro a portata di mano: bisogna controllare che la temperatura del prodotto non superi mai i 50° C.

Temperaggio

Quando il cioccolato sarà completamente fuso, togliete la pentola dal fuoco e preparatevi alla parte più complessa: il temperaggio. Normalmente dovremmo utilizzare una base di marmo ma, se non abbiamo il top della cucina in marmo, possiamo ricorrere anche a un ampio piatto resistente al calore. Stendete il prodotto sulla superficie con l’aiuto di una spatola, prestando attenzione che la temperatura non scenda sotto i 28° C. Prima che il cioccolato raggiunga tale temperatura, rimettete il tutto nuovamente dentro la pentola a bagnomaria e riportate il composto a 31° C. Questo è il momento perfetto per creare i nostri cioccolatini!

La fase del temporeggio è lo step più complesso, ma è utile temperare il liquido perché evita che si crei una antiestetica patina bianca sui cioccolatini.

Versare cioccolato negli stampini

Muovendovi rapidamente ma sempre con le dovute cautele, versate il prodotto fuso negli stampini in vostro possesso, togliendo l’eccesso con una spatola. Per ottenere dei cioccolatini perfetti, sbattete gli stampini su un piano così che spariscano eventuali bolle d’aria.

Aspettate qualche minuto che il composto si raffreddi e poi mette il tutto nel frigorifero. Quando il cioccolato si sarà rappreso, i cioccolatini saranno pronti!

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.